lunedì 23 gennaio 2017

Troppo vicino per (non) odiarti, Johanna Danninger, Recensione

Salve bookseller,
come va questa settimana?
A me è iniziata benissimo, spero lo stesso possa dirsi per la vostra settimana.
In questi giorni ho letto un romanzo che mi ha sorpreso in positivo, il titolo è Troppo vicino per (non) odiarti di Johanna Danninger.



Troppo vicino per (non) Odiarti
Johanna Danninger

Editore: Amazon Crossing
Prezzo: Rigido 9,99 € Ebook --,--€
Genere: Contemporary Romance
Data di pubblicazione: 10 01 2017

Trama: Susanne Kollmann gestisce con successo una piccola agenzia immobiliare e conduce una tranquilla esistenza con la sola compagnia di Charly, un gattone alquanto voluminoso (ma solo perché ha le ossa pesanti!). I due vivono in una grande casa, con un meraviglioso giardino e una fantastica vicina. Fino a quando la morte non si porta improvvisamente via la cara vecchia signora e tutto comincia a traballare. Rene, ex compagno di Susanne e incaricato della vendita della casa accanto, si è messo infatti in testa di riconquistare l’amore perduto. E quando infine riesce a vendere la villetta, la situazione precipita. Perché il nuovo vicino, Jan, non arriva da solo, ma in compagnia di un delizioso quadrupede… di notevole stazza. Susanne e Charly non dovranno soltanto affrontare le loro paure ogni volta che proveranno ad avventurarsi in giardino, ma lei dovrà anche barcamenarsi tra le importune attenzioni del suo ex, l’umorismo poco simpatico del nuovo arrivato e i suoi addominali vergognosamente scolpiti.



Recensione
Troppo vicino per (non) odiarti è la storia di Susanne Kollmann e il suo nuovo vicino di casa.
Susanne è la proprietaria di una piccola agenzia immobiliare di successo, ha come coinquilino un gattone di nome Charly, vive in un enorme casa con un grande giardino e ha come vicina una dolce vecchina di nome Annemarie, che per la protagonista è come una nonna.
Susanne è una donna realizzata nel lavoro che conduce una vita tranquilla, che ha una vita sociale che si riassumono in due nomi Nici e Gaby che sono anche le sue due migliori amiche, e, anche le sue due impiegate nell'agenzia immobiliare.
La vita della protagonista subisce un grande dolore quando la cara Annemarie muore all'improvviso, lasciando la protagonista priva del suo sostegno e un grande dolore nel cuore.

Dovevo chiudere quel capitolo. Dovevo guardare al futuro e non piangere sul passato. Falk e Annemarie mi avevano regalato anni migliori, anni che non avrei mai dimenticato nemmeno se Jan ci fosse passato sopra con un bulldozer. Niente avrebbe potuto distruggere i ricordi che avevo dei Berger.
Jen è il nuovo vicino di Susanne, un uomo simpatico e carismatico proprietario di Lilly una bellissima alano.
Jen è un personaggio maschile atipico, non è misterioso e maledetto, ma, anzi al contrario è solare e simpatico, un uomo come tanti.
Il rapporto tra i due non è idilliaco, è un continuo azzuffarsi e rincorrersi prima per un motivo e poi per un altro, insomma un rapporto particolare che passa dal melodrammatico al divertente nel giro di poche battute.


"Ti auguro buona giornata con il giardino. Non reterà cosi curato ancora a lungo..." Toccò a lui, questa volta, aggrottare la fronte. "Ah, si? E perché no?" Indicai con un gesto del mento il cane-vitello che, ubbidiente, continuava a rimanere seduto e mi guardava con le orecchie dritte.
Non è una storia d'amore tipica, due persone si incontrano e si innamorano vivendo la loro storia. Anzi, è una storia di due persone che si incontrano, ma da subito da parte di Susanne c'è una grande antipatia nei confronti di Jan, il quale cerca in tutti i modi di essere un vicino modello, anche se con scarsi risultati.
In troppo vicino per (non) odiarti, la protagonista del romanzo, non è la storia d'amore in sé, ma un viaggio che inizia con dei fraintendimenti fino ad giungere alla nascita del grande amore.

"Jan?" Sollevai la testa per guardarlo. "Uhm?" " Ti amo!"
Lo stile dell'autrice è giovanile e frizzante, che permette a colui che legge una lettura scorrevole e tranquilla. La trama di base del romanzo anche se è un qualcosa di già visto, è sviluppata in modo innovativo e originale, non sai mai cosa ti riserva la lettura di questo romanzo. I personaggi principali sono descritti benissimo, con le loro luci e ombre è la stessa cosa vale anche per i personaggi secondari.
Personalmente non ho mai letto nulla di questa autrice, Troppo vicino per (non) odiarti è stata una sorpresa su tutti i fronti. Infatti, Johanna Danninger, ha preso elementi comuni è ha saputo creare un romanzo fuori dal comune, anche se non sono presenti grandi segreti ed enormi drammi.
In questo romanzo ogni situazione e ogni personaggio, riesce a contribuire in modo positivo alla trama in generale.
E' un romanzo che io, ho letto molto volentieri e consiglio a tutti coloro che amano una storia sbarazzina e per nulla scontata.

A presto, Mary!

6 commenti:

  1. Ciao Mary! Ho avuto modo di leggerlo tempo fa e purtroppo non mi è piaciuto, mi aspettavo una storia molto più ironica e leggera >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ophelie, grazie per la tua opinione. Invece, a me è piaciuto molto, è da tanto che non leggevo un romanzo in cui il protagonista è normale senza essere bello e dannato.

      Elimina
  2. Non ho ancora letto la storia ma sinceramente mi ispira poco. Ben felice di vedere che invece a te è piaciuta molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, nemmeno a me ispirava molto, ma, la cosa che mi ha conquistato di più in questo romanzo è stato il protagonista maschile.
      Grazie per aver lasciato la tua opinione.

      Elimina
  3. Che carina la copertina! Forse sarebbe una bella esperienza di lettura 😊📒

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gresi, se cerchi un romanzo leggero allora è una lettura adatta, se invece cerchi una lettura impegnativa, non fa al tuo caso. Grazie per aver lasciato la tua opinione.

      Elimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.