martedì 30 maggio 2017

Recensione The Quick di Lauren Owen Domino Letterario Maggio

Buon pomeriggio  a tutti,
con la fine del mese corrente, ritorna  l' appuntamento con il  Domino Letterario, per la mia tessera ho deciso di abbandonare  le mie solite  storie d' amore per ritrovarmi fra le pagine di The Quick. Misteri, vampiri e sale da tè, di Lauren Owen, edito dalla Fazi Editori. Andiamo a scoprire insieme la trama e i dettagli:




The Quick
Lauren Owen


Editore: Fazi Editore
Prezzo: Rigido 14,68 € Ebook 9,99€
Genere: Horror/ Fantasy
Data di pubblicazione:15  Settembre 2016

Trama: Inghilterra, fine Ottocento. James e Charlotte sono due fratelli orfani che vivono in una dimora signorile sperduta nella campagna inglese. Una volta cresciuti le loro strade si dividono: James, timido aspirante scrittore, terminati gli studi a Oxford divide l'appartamento in affitto a Londra con un affascinante giovane aristocratico. Grazie alle conoscenze del ragazzo, viene introdotto nei salotti dell'alta società e trova l'amore dove non se lo sarebbe mai aspettato. Poi, improvvisamente, scompare senza lasciare traccia. Preoccupata e determinata a trovarlo, la sorella Charlotte parte per Londra e s'immerge nelle tetre atmosfere della città industriale, dove scopre l'esistenza di un mondo segreto, popolato da personaggi incredibili e loschi che vivono ai margini della città. Un mondo in cui i confini della realtà hanno assunto forme tutte nuove. Per lei si apriranno le imponenti porte di una delle istituzioni più autorevoli e impenetrabili del paese: l'AEgolius club, luogo di ritrovo degli uomini più ambiziosi e pericolosi d'Inghilterra, cupo circolo d'élite che cela mille segreti, uno più terrificante dell'altro.




Recensione

Erano mesi che The Quick mi " corteggiava " con la sua trama e la cover -  a tema con la storia del libro - stupenda ma, ahimè, per vari motivi non ho mai potuto affrontare la lettura di questo libro, fino a quanto al termine del mese scorso durante la scelta per la mia tessera, ho deciso di cedere a questo corteggiamento.
Adesso, posso affermare con sicurezza che questo libro mi ha coinvolta con poche pagine, dopo un inizio un po' difficoltoso, permettendomi di ritrovare i veri vampiri freddi e non creature notturne vegetariane per di più " sbrilluccicanti"  al sole, sì quella sottospecie di vampiri di Twilight.
All' inizio ho faticato ad entrare in sintonia con la penna dell' autrice, sembrava uno stile po' prolisso e ricco di dettagli, ma pagina dopo pagina mi sono abituata e  goduta l' atmosfera della Londra vittoriana, ricca di dettagli e particolarità, descritta con abilità  e fra misteri, vampiri e sale da tè - che vi svela già quello che trovate in questo romanzo - mi sono lasciata conquistare da questo libro.



Fine Ottocento, Londra. James e Charlotte sono due fratelli, abitano in una villa sperduta e sono orfani. Gli anni passano, i due fratelli intraprendono percorsi di vita differenti, mentre il primo si reca a Londra per diventare scrittore, Charlotte rimane nel luogo dov'è cresciuta.
In quella citta, Londra, James incontra un ragazzo nobile, diverso da lui, Christopher, l'  introduce a una vita diversa da quella vissuta fino a quel momento. 
Un giorno, James scompare nel nulla, sua sorella, Charlotte si precipita in quella città cosi tetra ma al contempo  affascinante, ma cos'è successo a James?  Cosa nasconde l' l'AEgolius ? Gli ospiti di questo esclusivo club cosa celano, in realtà?


Gli era impossibile svegliarsi.
In fondo alle sue tenebre, a un’enorme distanza da se stesso, provava la vaga sensazione di un freddo intenso, e di una profonda solitudine





The Quick è un mattone di 528 pagine, - quanto ho visto il numero delle pagine la prima volta sono rimasta un po' titubante -  diviso in cinque parti, con narrazione in terza persona ma da vari punti di vista che ci fanno capire le varie prospettive della storia e dei personaggi , solo la narrazione di Marius, avviene in prima persona, attraverso pezzi tratti dal suo diario... Ma ritorniamo alle suddivisone delle parti, la prima parte non mi ha coinvolto molto ma dalla seconda parte il ritmo della penna della scrittrice diventa più serrato e più ricco di dettagli, dall' atmosfera e alla caratterizzazione dei personaggi, descritti nei minimi particolari.
I vampiri di quest' autrice - come ho già scritto sopra -, non sono minimante paragonabili a quei di Twilight, si nutrono di sangue umano, la loro linfa vitale, il loro nutrimento, ritornano alle loro radici primordiali.

Dicono, i morti viventi intendo, che è una di loro», spiegò Shadwell. «La più vecchia creatura di Londra. Compare in molti racconti, ma nessuno conosce la sua storia. Di lei si dicono cose contraddittorie: c’è chi sostiene che è arrivata da lontano, dalla Cina, dalle Indie occidentali o persino dall’Africa, ho sentito dire con le mie orecchie, ma c’è anche chi sostiene che è nata a Londra e che non si è mai allontanata da Southwark. E che non le sarebbe possibile neanche se volesse. Viene descritta come una figura elegantemente vestita oppure coperta di stracci. Ma qualsiasi abito indossi, è sempre scalza. …


The Quick è sicuramente una lettura inquietante e molto particolare le ambientazioni un po' tetre, sinistre e quel senso d'  inquietudine che respiri fra le pagine di questo libro e persistente pagina dopo pagina, parola dopo parola che ti spinge a leggerlo alla luce del sole e non di notte, di interrompere la lettura per alcuni momenti l' ansia di qualcosa e per il senso di timore che questa lettura lascia:


Da qualche parte, qualcuno si era messo a correre. James sentiva passi pesanti, disperati, calcare le assi… poi un grido, una caduta. Una voce che urlava qualcosa che James non comprese. Poi un corpo trascinato su per le scale… e una porta che si aprì poco lontano e che venne richiusa con violenza.

L' unica nota stonata è il finale aperto, non vi svelo nulla,  mi fa ben sperare in un sequel, ma fino adesso non ho nessuna notizia a riguardo, quindi chi sa qualcosa a riguardo parli, please perché ho voglia di scoprire cosa altro può nascere dalla penna di questa scrittrice...

In conclusione,  Lauren Owen debutta con un libro ricco di segreti da svelare, vampiri veri e con una storia d' amore ( perché c'è ),  merita di essere letta e apprezzata dai lettori che amano questo tipo di genere.
Voto: 5 Stelline piene

La mia tessera/ recensione termina qui, di seguito lascio il calendario di questo domino corrente: 



Buona lettura e un abbraccio,
Ella

18 commenti:

  1. Cavoli! Mi hai convinta! <3 Ne ero già rimasta affascinata, ma così *colpita e affondata* ahahah :D
    Il solo pensiero che ci sia un finale aperto mi fa agitare XD E se non ci fosse un seguito? O venisse pubblicato tra 239203920 anni? Come posso riuscire a sopravvivere? T_T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Shhhhh, non farmi pensarci a un possibile seguito, sto setacciando minuziosamente ogni blog/pagina/ social dell' autrice, per cercare qualcosa ma nulla =(, aspetterò e spererò in un possibile seguito XD, comunque vale la pena leggerlo ;)!

      Elimina
  2. Devo dire che la copertina aveva affascinato anche me, tuttavia anche dopo la tua recensione sono ancora un po' titubante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La copertina è davvero affascinante e in tema con la storia, fammi sapere se lo leggerai ;)

      Elimina
    2. p.s: Io sono rimasta titubante quando ho visto il numero delle pagine XD

      Elimina
  3. È da tantissimo tempo che aveva attirato la mia attenzione, ero sempre indecisa. Dopo la tua recensione voglio assolutamente leggerlo. Nonostante il finale mi preme tantissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente, sono riuscita a leggerlo, come te era da tantissimo tempo che aveva attirato la mia attenzione ma per vari motivi non ho mai potuto leggerlo, ma grazie a quest' iniziativa l'ho letto =); il finale mi fa ben sperare in un sequel, ma non ho notizie certe >.<, quindi per un lettore può essere una degna conclusione della storia !

      Elimina
  4. Mmm che belli i Vampiri che succhiano sangue XD Entra in WL direttamente, anche perché la Londra vittoriana ed io siamo inseparabili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiiiiiiii, sono bellissimi XD, la Londra vittoriana è davvero stupenda <3 <3

      Elimina
  5. Questo libro mi incuriosisce da un po' e devo dire che la tua recensione mi ha convinta a dargli davvero una possibilità!

    RispondiElimina
  6. Ho visto questo libro praticamente ovunque! Mi incuriosisce!

    RispondiElimina
  7. Sono un po' spaventata dalle oltre 500 pagine...ma sembra interessante :)

    RispondiElimina
  8. Bellissima recensione! Detesto I finali aperti... Sono combattuta sul fatto di acquistarlo o meno

    RispondiElimina
  9. Grazie =), anch'io detesto i finali aperti ;)!

    RispondiElimina
  10. Bellissima recensione ma concordo con voi.. odio i finali aperti!!

    RispondiElimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.