giovedì 31 agosto 2017

Recensione Il silenzio della pioggia d' Estate di Dinah Jefferies: Domino letterario

 Buongiorno booksellers erranti,
un altro mese è volato via e come ogni fine mese ritorna il Domino letterario,   come preannuncia il titolo del post per la mia tessera/ recensione ho deciso di leggere il silenzio della pioggia d' Estate edito dalla Newton ( che ringrazio per la copia cartacea) di Dinah Jefferies uscito a Giugno del 2017, scopriamo insieme cosa ci riserva questo libro e molto altro ancora:



Il silenzio della pioggia d' estate
Dinah Jefferies

Editore: Newton Compton 
Prezzo: Rigido 9,90€ Ebook 0,99€
Genere: Storico 
Data di pubblicazione: 19 Giugno 2017
Trama: 1930, Rajputana, India. Dopo la morte del marito, un giovane fotoreporter, Eliza, è rimasta sola. A tenerle compagnia c'è soltanto la sua macchina fotografica. La solitudine viene un giorno interrotta da un incarico: il Governo britannico decide di inviarla in uno sfarzoso stato indiano per fotografare la famiglia reale. Ed Eliza è determinata a sfruttare la situazione per farsi un nome. Quando arriva al palazzo, conosce il fratello del principe, Jay, un ragazzo giovane e affascinante. Uniti dal desiderio di migliorare le condizioni della popolazione locale, Jay ed Eliza scoprono di avere più cose in comune di quello che pensano. Eppure la società e le loro famiglie la pensano diversamente. E questo li costringerà a una scelta: fare ciò che tutti si aspettano da loro oppure seguire ciò che dice il cuore...




Recensione

 Ci sono libri dove puoi viaggiare nel tempo, lasciarti trasportare dalle tradizioni del periodo storico in cui è ambientato il libro, ritrovarti tra maestosi palazzi e distese di deserto, tra i colori e viaggi a bordo  di una motocicletta; basta - semplicemente - voltare pagina e ti ritrovi in luoghi esotici e magici e ti lasci conquistare dalle ambientazioni fantastiche e realistiche, questo è il silenzio della pioggia d' Estate. 


Eliza, ha ventinove anni è una fotoreporter ed è da sola, da quando suo marito Oliver è morto, ma a tenerle compagnia c'è la sua macchina fotografica, da cui non si stacca mai, ha vissuto in Inghilterra per diversi anni, da quando suo padre è morto in India, dove non è mai più ritornata, ma, la solitudine viene interrotta quando Clifford le propone di fotografare la vita sfarzosa della  famiglia reale indiana.
Un incarico che le permette di ritrovare se stessa e di incontrare  Jay, il fratello del principe, un  uomo con la mentalità aperta, cresciuto in un educazione britannica, eppure quando tra i due scoppia l' amore, i rispettivi mondi di appartenenza e d' origine entrano in collisione per vietare questo amore, ai due protagonisti non resta che fare una scelta... 




  Il silenzio della pioggia d' Estate è stato un viaggio nell' India degli anni Trenta, dove le tradizioni sono ancore radicate nel profondo - anche se alcuni di esse sono considerate illegali -, tra cui suttee, ovvero l' immolazione di una vedova, in quando una donna non può sopravvivere al suo marito, poiché viene considerato portatrice di sfortuna e spinte al suicidio vengono arse vive e se Eliza vivesse in India questa sarebbe la sua sorte, ma se da un lato questo libro ci mostra le tradizioni, dall' altro ci mostra i colori, le feste e paesaggi e atmosfere da sogno facendoci sognare a occhi aperti e basta voltare pagina per ritrovarsi in paesaggi e ambientazioni descritte minuziosamente dall' autrice. 



Il silenzio della pioggia d' Estate viene narrato in terza persona, attraverso il punto di vista di Eliza, un' eroina fragile ma cosi determinata a migliorare le situazione dell' India, attraverso la costruzione di un percorso idrico, insieme a Jay, un personaggio ribelle, dalla mentalità aperta, cosi lontano dagli altri indiani. 



Un punto a favore del libro, sono le ambientazione e atmosfere - da sogno- descritte minuziosamente attraverso uno stile coinvolgente e mai fiacco, rende la lettura molto apprezzata e ben fluida, questo mi ha permesso di divorarlo in poche ore e la storia d' amore tra Jay e Eliza fa da sfondo a un' epoca difficile per l'India, in quando tra le persone di differenti culture e d' origini non erano permesse ed erano ostacolate. 



In conclusione, il silenzio della pioggia d' Estate è un libro dall' ambientazioni magiche e suggestive, in grado di farti trasportare in un' altra epoca e di viaggiare, che mi ha conquistata fin dalle prime pagine, una storia che mi ha saputo coinvolgere grazie alla penna dell' autrice e ora non mi resta che recuperare anche gli altri libri di questa scrittrice! 

Prima di lasciarvi, vi lascio il calendario di questo domino corrente: 



Buona lettura e un abbraccio,
Ella 

5 commenti:

  1. Dinah Jefferies è una certezza, una delle autrici preferite da mia mamma che ama gli storici. Io non sono un'amante del genere ma prima o poi le darò una possibilità viste le recensioni entusiaste 😊

    RispondiElimina
  2. Questo libro è in attesa di essere letto, la tua recensione mi ha motivata :)

    RispondiElimina
  3. Forse mi hai convinto :) Per ora lo metto in WL poi vedrò.

    RispondiElimina
  4. sembra un libro molto interessante, dal sapore di altri tempi

    RispondiElimina
  5. Questo libro è nella mia wishlist, m'intriga tutto a partire dalla copertina e la tua recensione mi da conferma che merita!

    RispondiElimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.