venerdì 22 settembre 2017

Recensione Aspettami fino all' ultima pagina di Sofia Rhei

 Buongiorno Bookdreamers,
questo oggi vi propongo la recensione di Aspettami fino all' ultima pagina di Sofia Rhei edito dalla Newton ( ringrazio per la copia cartacea), uscito ad Agosto, andiamo a scoprire insieme cosa ci propone il libro di debutto di questa nuova scrittrice: 


ASPETTAMI FINO ALL' ULTIMA PAGINA
Sofia Rhei 


Editore: Newton Compton 
Prezzo: Rigido 10,00€ Ebook 00,99€
Genere: Contemporary romance/ Narrativa 
Data di pubblicazione: 24 Agosto 2017

Trama: Silvia ha quasi quarant’anni, vive e lavora a Parigi e ha una relazione difficile con Alain, un uomo sposato che da mesi le racconta di essere sul punto di lasciare la moglie. Dopo tante promesse, sembra che lui si sia finalmente deciso, ma la fatidica sera in cui dovrebbe trasferirsi da lei, le cose non vanno come previsto. E Silvia, in una spirale di dolore e umiliazione, decide di farla finita con quell’uomo falso e ingannatore e di riprendere in mano la sua vita. Alain però non si dà per vinto, e Silvia non è abbastanza forte da rimanere indifferente alle avances dell’uomo che ama... Dopo giorni e notti di disperazione, viene convinta dalla sua migliore amica a fare visita a un bizzarro terapeuta, il signor O’Flahertie, che sembra sia capace di curare le persone con la letteratura. Grazie ad autori come Oscar Wilde, Italo Calvino, Gustave Flaubert, Mary Shelley, e al potere delle loro storie, Silvia comincia a riflettere su chi sia realmente, su quali siano i suoi desideri più profondi e su cosa invece dovrebbe eliminare dalla sua vita... «Per guarire dai mali del cuore la letteratura è un farmaco potentissimo.» «Una bellissima storia sul potere dei libri, sulla loro capacità di curare, nella cornice di una città magica, Parigi, in cui le emozioni brillano più delle stelle.» «Il mistero dell’amore e la magia della letteratura riuniti in una storia che mi ha stregato fin dalla prima pagina e non mi ha più lasciata.»




Recensione

Silvia, lavora e vive a Parigi, la citta dell' amore, ha una relazione con Alain, un uomo sposato che la riempie di illusioni e vane speranze, vive una storia d' amore nel buio, tra le quattro mura di un appartamento è per Silvia, vale ogni singola momento con Alain perché è sul punto di lasciare la moglie,  Silvia potrebbe  vivere il suo amore alla luce del sole con Alain, ma quando questo ultimo non si trasferisce nel suo appartamento, Silvia decide di troncare la relazione con il suo Alain,  ma quando ritorna alla riscossa, Silvia non può far altro che ( ri)cedere nel medesimo vortice, che caratterizza questa storia d' amore...
Quando la sua migliore amica, le propone d' intraprendere una terapia con i libri e con un terapeuta misterioso e magico, Silvia finalmente riesce ad accettarsi e ad amarsi...
Ma chi è in realtà, il misterioso, terapeuta?




 Aspettami fino all' ultima pagina è una lettura che mi ha tenuto compagnia per alcune ore,  nonostante la mancanza di sintonia con la protagonista, Silvia, una donna che per amore si è annullata completamente, non si ama e non si accetta, ma che durante il corso della storia cresce  fino ad apprezzarsi,  amarsi  e trovare un nuovo amore, insieme a  un personaggio secondario, che mi ha letteralmente conquistato fin dalla sua prima nomina è stato, senza alcun dubbio, Monsieur O' Flahertie.
Monsieur O' Flahertie, il terapista che aiuta i suoi pazienti con l' aiuto della lettura, attraverso i libri, è un personaggio unico, magico e misterioso che mi ha conquistata fin dalle prime battute perché tutti, noi lettori, vorremmo un terapeuta come Monsieur O' Flahertie, che ci aiuti quando abbiamo smarrito la strada per amarci e accettarci, mediante l' aiuto dei libri.
Ho trovato le sedute con Monsieur O' Flahertie magiche, dove la terapia dei libri non aiuta solo Alice, ma anche noi lettori i libri  hanno il poter di aprirci la mente, l' idee e i pensieri, la fantasia. 
Quando ho scoperto la vera identità di Monsieur O' Flahertie è stato meraviglio, ed è stato proprio questo a farmi capire che Sofia Rhei è stato un genio, per questo escamotage ideale per il libro e per la protagonista stessa.


Lo stile dell' autrice è fluido, scorrevole, l' autrice si avvale della terza persona per descrivere la storia di Silvia le sue insicurezze e il suo non amarsi. I personaggi, sono ben lineati, come ho già detto, Silvia non è un personaggio con cui si entra in sintonia, a mio avviso, Alain, un personaggio tracciato minimamente. 



La vita offre tanti inizi affascinanti, esordi possibili di storie incredibilmente promettenti. Ma pochissimi di questi inizi si svilupperanno in una trama ed ancor meno avranno un finale all'altezza. L'unico modo per guarire dagli inizi era trovare, o costruire, un proseguimento altrettanto accattivante. E questo poteva farlo soltanto il lettore, cioè lo spettatore della vita.


Aspettami fino all' ultima pagina è un libro all' insegna dell' accettazione, dell' amore proprio e dei nuovi inizi, proprio com'è successo ad Alice,  perché Alice ha bisogno un nuovo inizio, come noi abbiamo bisogno di leggere, di perderci tra le parole messe su carta, per poter evadere dalla realtà e per vivere altre nuove vite.





In sintesi, aspettami fino all' ultima pagina è una lettura piacevole, all' inizio ho trovato la lettura un po' lenta ( troppo incentrata sulla relazione di Silvia e Alain, ma che con l' arrivo del terapeuta ho alzato i gelsomini da due e mezzo a tre ) e ho adorato la terapia dei libri, Monsieur O' Flahertie, in grado di far passare alcune ore liete al lettore. 


Capì che era stata la solitudine a ridurla così, una solitudine profonda che la stava intaccando fino a portarla alla rovina… doveva… trovare la sua isola dell’ultima pagina.


E voi l' avete letto?
Lo leggerete?


Buona lettura e un abbraccio,
Ella



3 commenti:

  1. anch'io l'inizio l'ho trovato molto lento, ho odiato Alain fin da subito! Però poi quando Alice prende coscienza di sè, il romanzo diventa molto bello e positivo

    RispondiElimina
  2. Bella recensione mi fai venire voglia di leggere il romanzo

    RispondiElimina
  3. Io l'ho letto e mi è piaciuto :) condivido le tue bellissime parole su Monsieur O' Flahertie

    RispondiElimina

Il nostro piccolo angolo, cresce grazie ai vostri commenti e alla nostra comune passione per la lettura.
Aiutateci a crescere, diventando un lettore fisso o dividendo i nostri articoli mediante il pulsante G+1.